Archivio del 26 novembre 2008

La Divinità dell’uomo

Un’antica leggenda dell’India afferma che molto tempo fa tutti gli uomini erano Dei.
Essi però abusarono talmente della loro divinità al punto che Brahma, il Signore degli Dei, decise di togliere loro il potere divino e di nasconderlo dove fosse impossibile trovarlo.

Tutti gli Dei furono riuniti in consiglio da Brahma per trovare un nascondiglio adatto per la divinità degli uomini, tale che essi non riuscissero più a trovarla.

Gli Dei minori proposero: “Seppelliamo la divinità dell’uomo nelle profondità più oscure della Terra!“Ma Brahma rispose: “No, non basta, perché l’uomo scaverà e prima o poi la ritroverà“.
Allora gli Dei proposero: “Gettiamo la divinità dell’uomo nel più profondo degli oceani!
Ma ancora Brahma replicò: “No, non è sufficiente, perché prima o poi l’uomo esplorerà anche i fondali di tutti gli oceani, la ritroverà e la riporterà in superficie“.
Gli Dei allora conclusero: “Non sappiamo dove nasconderla, perché non esiste sulla Terra o sul mare
nessun luogo che l’uomo possa raggiungere
“.

Fu così che Brahma prese la sua decisione: “Ecco ciò che faremo della divinità dell’uomo: la nasconderemo nel suo Io più profondo e segreto, perché è il solo posto dove non gli verrà mai in mente di cercarla!

Da quel tempo remoto l’uomo ha compiuto il periplo della Terra, ha esplorato, scalato montagne, scavato la Terra e si è immerso nei mari alla ricerca di qualcosa che si trova dentro di lui.