Archivio del 22 Febbraio 2009

Un prototipo di Afrodite

Ricevo in visione e volentieri pubblico un prototipo per un prossimo lavoro di ricerca artistica e tarologica di Roberto Granchi.
L’artista toscano, già pittore della fortunata serie di Arcani Maggiori pubblicata come I Tarocchi Aurei (1997) con il libro omonimo, sta sperimentando nuove modalità di espressione artistica, facendo manifestare ai corpi umani tutta la loro fisicità in contesti onirici e virtuali dove i colori intensi rappresentano il mondo dei Tarocchi nella sua simbolica realtà.
In attesa di un nuovo straordinario mazzo di Tarocchi, il prototipo che vediamo è il XVII Arcano Maggiore, la Stella, in onore a Venere-Afrodite e simbolo stesso della bellezza e dell’arte, graziosamente in bilico su una roccia in mezzo ad una cascata con uno sfondo di cielo stellato. Pur nella novità stilistica, è mantenuta intatta l’essenza della simbologia tradizionale del Tarocco, come si vede, per esempio, dalla duplice cascata di acqua cristallina. L’acqua sembra scendere sulla terra direttamente dal cielo stellato come benedizione divina: le acque fertili di vita fecondano il pianeta e ne rinnovano la purezza originale.

Giovanni Pelosini