Archivio del Febbraio 2009

La lingua dei Tarocchi

Tutto l’universo è costituito da particelle elementari che si aggregano e si disaggregano in una danza eterna secondo le leggi della Materia, le quali attualmente sono conosciute solo in parte.
A rendere dinamici gli elementi consentendo che la vita si sviluppi nel cosmo è il principio conoscitivo, la Coscienza, che sperimenta le innumerevoli possibilità di usare i sensi per percepire la grandezza e la complessità della realtà fenomenica.
Ora questa Coscienza possiede vari modi per conoscere il mondo ed infine avere consapevolezza della propria esistenza: con i sensi ordinari dei corpi viventi raccoglie informazioni dall’esterno, con la mente le elabora e le struttura in ordini funzionali, con la sua parte più profonda accede ad una dimensione superiore, dove spazio e tempo sono relativi, dove le strutture razionali sono inutili, dove si può comprendere la realtà degli archetipi secondo la lingua universale dei simboli. Continua a leggere »

La visione simbolica dell’invidia

La parola “invidiare” deriva etimologicamente dal latino ed in origine significava “vedere male“.
È quindi una “distorsione dello sguardo” che rende la visione dell’invidioso difforme dalla realtà, non giusta. Lo sguardo invidioso determina un’immagine mostruosa come quella restituita da uno specchio deformante.
Si sostiene che invidiare significa “guardare con sguardo bieco“, dove bieco sta per obliquo, torvo. Chi osserva in tal modo il mondo, non può vederlo che erroneo, lo vede deformato da uno specchio mentale che ingigantisce i successi ed i talenti altrui e nasconde i propri.
L’invidia è in fondo una malattia, e come tale danneggia in primo luogo l’invidioso.
Il male come distorsione è ben rappresentato dall’Arcano dipinto da Giotto nella Cappella degli Scrovegni a Padova. Si osservi nella figura la donna che incarna l’invidia: corna ed orecchie di bestia ne rappresentano la povertà di doti umane anche nell’aspetto; la borsa che tiene nella sinistra è presumibilmente piena di denaro, ma la destra si protende in avanti per afferrarne ancora. Continua a leggere »

Milano, 28 febbraio – 1 marzo: Corso di Tarologia (I livello)

Eridano School, la prima Scuola di Astrologia Umanistica italiana, fondata e diretta da Lidia Fassio, organizza a MILANO un intensivo

CORSO DI TAROLOGIA

tenuto dal dr. Giovanni Pelosini

I Livello: Milano, 28 febbraio – 1 marzo 2009

II Livello: Milano, 28-29 marzo 2009

Informazioni e iscrizioni presso www.eridanoschool.it / tel. 0123.40260 Continua a leggere »

Simboli, riti e magie di Candelora, antica festa di mezzo inverno

Nel pieno dell’inverno, appena finiti i “giorni della merla” (29, 30 e 31 gennaio), tradizionalmente considerati i tre giorni più freddi dell’anno, gli Elementi si preparano al prossimo cambiamento: l’Aria è frizzante e pulita, molto attiva con il Sole nel segno dell’Acquario; la Terra si prepara al risveglio dei semi che ha conservato e protetto durante le gelate; l’Acqua si trasforma in effimera brina invece che in neve; il Fuoco è ancora utile nelle case dove ha sostituito la luce ed il calore solari, ma è presente simbolicamente proprio nei semi sotterranei che si stanno preparando a germogliare. Continua a leggere »