Archivio del 23 settembre 2009

Le guardie dell’Anima

Quante difficili prove deve affrontare l’uomo sul suo cammino terreno! Quante fatiche! E tutto questo che scopo dovrebbe avere?
Molte persone eliminano tale interrogativo semplicemente ignorandolo oppure conducendo un’esistenza fondata sul materialismo, convinti che, in fondo, uno scopo possa anche non esserci. Non credo che questo sia un male per loro. Ogni vita ha comunque un senso, ed anche una vita vissuta nell’ignoranza credo che possa essere, in certi casi, un gradino evolutivo necessario.
Il problema si pone in modo marginale anche a coloro che ritengono di essere un corpo che possiede un’anima, e non viceversa: identificarsi in un oggetto che è notoriamente sottoposto al deperimento organico ed alla morte, se è vero che può inquietare, per altri versi toglie un sacco di problemi e di domande alla mente.
Ci sono infine numerose persone religiose, che seguono rituali e cerimonie e che hanno una condotta di vita conforme alle proprie credenze. Queste generalmente si affidano ai dogmi della loro cultura e non coltivano inutili dubbi. Qualcuno li ha già risolti per loro. E neanche questo è un male. Continua a leggere »