Archivio del 9 novembre 2009

Che cosa è l’Astrologia esperienziale (di Alessandra Lanzoni)

Parafrasando Jung, l’astrologia esperienziale promuove “il conflitto aperto e l’aperta collaborazione” tra conscio e inconscio.
Secondo la visione junghiana, la mente ha un livello inconscio che contiene i contenuti repressi della nostra storia personale, ma, discostandosi da Freud, Jung aggiunge che l’inconscio personale poggia su uno strato più profondo, che non trae origine dall’esperienza personale e non è un’acquisizione personale, ma è innato. Jung chiama questo strato “inconscio collettivo“, perché questa parte dell’inconscio non è individuale ma universale. Di contro alla psiche personale, esso ha contenuti e modalità di comportamento che sono più o meno gli stessi ovunque e in tutti gli individui.
Abbiamo pertanto tutti un livello della mente che è identico in tutti gli uomini e che quindi costituisce un sostrato psichico comune di natura sovrapersonale. Continua a leggere »