Archivio del Novembre 2009

Che cosa è l’Astrologia esperienziale (di Alessandra Lanzoni)

Parafrasando Jung, l’astrologia esperienziale promuove “il conflitto aperto e l’aperta collaborazione” tra conscio e inconscio.
Secondo la visione junghiana, la mente ha un livello inconscio che contiene i contenuti repressi della nostra storia personale, ma, discostandosi da Freud, Jung aggiunge che l’inconscio personale poggia su uno strato più profondo, che non trae origine dall’esperienza personale e non è un’acquisizione personale, ma è innato. Jung chiama questo strato “inconscio collettivo“, perché questa parte dell’inconscio non è individuale ma universale. Di contro alla psiche personale, esso ha contenuti e modalità di comportamento che sono più o meno gli stessi ovunque e in tutti gli individui.
Abbiamo pertanto tutti un livello della mente che è identico in tutti gli uomini e che quindi costituisce un sostrato psichico comune di natura sovrapersonale. Continua a leggere »

Quando il Carro incontra la Giustizia

Si immagini di avere a disposizione due artisti (“non artisti”) ferrovieri come I Santini Del Prete, famosi performers e da tanti anni flessibili e geniali interpreti di archetipi, un autore che ama uscire dai consueti binari dell’espressione come Giovanni Pelosini, ed il pubblico della VII edizione del Festival dei Tarocchi. Uno dei risultati possibili è l’azione di incontro-scontro fra il Carro e la Giustizia: i due Arcani Maggiori sono contigui nel mazzo, ma antitetici in alcuni dei loro significati simbolici; fracassone e rumoroso il primo, quanto ordinato e rigoroso il secondo. La trasformazione alchemica dal VII al IX Tarocco avviene tramite l’intervento dell’VIII Arcano: il Trionfo del Carro è attivo e rumoroso, si muove come un treno sferragliante e sbuffante, laborioso e tintinnante. Quando incontra la Giustizia, così severa e raziocinante, così selettiva e sanzionante, è un vero scontro di forze archetipiche universali. L’esito dell’incontro non potrà che essere il silenzio dell’Eremita.
Continua a leggere »

Il sorriso

Se qualcuno non ti sorride, sii generoso e offrigli un sorriso.
Nessuno ha più bisogno di un sorriso di chi non può sorridere agli altri

Sua Santità il XIV Dalai Lama

L’olio d’oliva, sacro dono di Atena

Quando gli antichi abitanti dell’Attica fondarono la città di Atene, ci si chiese a quale nume dedicarla. Molti Dei allora si fecero avanti promettendo protezione imperitura ai cittadini pur di ottenere il patronato della futura potente città stato. Due di loro erano particolarmente interessati ed offrirono doni: il dio del mare Poseidone e la dea della sapienza Atena. Poseidone vedeva le bianche mura sorgere vicino al Mare Egeo e immaginava già la vocazione marittima della futura città, le sue grandi navi solcare i flutti ed i suoi cittadini offrire a lui sacrifici di animali ed importanti libagioni pur di ottenere la sua benevolenza. Decise così di stupire gli Ateniesi con un dono davvero spettacolare: fece sorgere dalle onde un grande e meraviglioso cavallo come mai se ne erano visti in tutto il mondo. Il destriero divino aveva un valore incalcolabile e la sua bellezza era pari solo alla sua possanza. L’animale era capace di combattere come una furia e di vincere ogni battaglia confondendo e terrorizzando il nemico. Altri narrano che il tridente di Poseidone percosse le rocce della più alta collina e che una straordinaria fonte di acqua salata ne scaturì. I futuri ateniesi ne furono ammirati. Continua a leggere »

Roma, 8 novembre 2009: Astrologia esperienziale

Corso di astrologia psicologico-evolutiva ed esperienziale

Un viaggio nel nostro sistema solare interiore a cura di Alessandra Lanzoni

Dall’8 novembre a Roma, via Carlo Denina, 72 Continua a leggere »