Archivio del 20 Luglio 2010

Significato dei Quadri: Botticelli e i Misteri della Primavera

Non capita spesso di celebrare un cinquecentenario, specialmente di un autore così importante come Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi, più conosciuto come Sandro Botticelli. Il grande pittore toscano, infatti, nacque a Firenze nel 1445 e nella stessa città morì il 17 maggio del 1510.
Da Filippo Lippi apprese l’arte che poi maturò, anche grazie all’influenza del Pollaiuolo e del Verrocchio, con grande successo a Firenze, dove ebbe a vivere e operare durante i fatidici anni in cui Marsilio Ficino rinnovò l’interesse umanistico per la cultura classica presso la corte dei Medici.
I princìpi dell’Accademia Neoplatonica sono evidenti nelle più belle e singolari opere del Botticelli. In queste la ricerca continua della bellezza e dell’amore secondo il ficiniano sincretismo fra la tradizione pagana e il misticismo cristiano trovò nella figura di Venere la più perfetta incarnazione. Continua a leggere »

I Tarocchi della Vergine

I Tarocchi del segno della Vergine

Della Vergine è nota la grande ed apprezzata dote di sapersi preoccupare delle piccole cose, che spesso si evidenzia in quella sua peculiare capacità di prendersi cura degli oggetti e delle persone, dei beni propri e soprattutto altrui.
Questo talento spinge i nativi con Sole in Vergine, con poche eccezioni, a rifuggire gli eccessi così come il disordine, per vivere in quella che gli antichi chiamavano Aurea Mediocritas.
Seguendo questo motto, molti pensano che nel mezzo stia il giusto di ogni cosa, e, senza dubbio, questo è un precetto utile in molte circostanze. Continua a leggere »