Archivio del 25 luglio 2010

Aforisma sulla Vita: Per Uscire dai Pericoli del Mondo

Leggiamo i consigli di Francesco Petrarca che mettono in mostra il suo lato più esoterico di appartenente ai Fedeli d’Amore, eredi spirituali dei Cavalieri Templari.

…fra il tipo di uomini, non che non hanno vizi, ma che hanno meno vizi che virtù, che sono rarissimi, cerca di farti degli amici con tutti i mezzi che puoi; … al contrario con i malvagi, che sono in numero infinito, non essere né amico né nemico; anzi fai in modo che neppure ti conoscano. Che vedano il tuo viso, ma ignorino il tuo animo; segui il consiglio di Seneca che dice -la tua faccia si adatti al volgo, il tuo animo ne sia in tutto dissimile-. Credano essi che tu ti comporti come il volgo, ma tu continua a perseguire il tuo scopo e pensa sempre a qualcosa di più grande. E così uscirai sicuro dai pericoli del mondo, caro a pochi, ignoto a molti, a nessuno odioso…

Francesco Petrarca, Familiarium Rerum, III, 15

La Meditazione del Carro (Le Voci degli Arcani, 7)

Tarocchi: Comprendere i significati della carta del Carro con la musica e la meditazione

Il Carro dei Tarocchi dice: “La strada verso il trionfo è lenta e faticosa, ma percorrerla è doveroso.
È il momento di muoversi e di agire, conciliando le diverse esigenze del momento ed operando con grande energia.”

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Ascolta la musica dedicata al Carro da Le Voci degli Arcani.

Meditazione
Sono in piedi su una biga, un carro a due ruote con due magnifici e focosi cavalli, uno bianco ed uno nero.
Tenendo le briglie con forza, do l’ordine di partenza ed il carro sale subito in alto nel cielo, fra le nuvole.
Imparo a guidare il carro imponendo la mia volontà ai due cavalli ribelli.
Procedo così, nel cielo, talvolta scendendo e salendo di quota, trattenendo con forza l’uno o l’altro dei destrieri che vorrebbero uscire dal sentiero segnato fra le nuvole.

Giovanni Pelosini
Musica di Giovannimparato / Immagine di Roberto Granchi