Archivio del Luglio 2010

L’Imperatore nei Tarocchi: la Meditazione

Comprendere i significati della carta dell’imperatore con la musica e la meditazione

L’Imperatore dei Tarocchi dice: “Colui che domina, vede, osserva, giudica ed amministra con saggezza e generosità i quattro angoli del mondo agisce senza muoversi dal suo centro.
È il momento di usare il tuo potere personale con saggezza e generosità. Così potrai controllare il tuo territorio con autorevolezza autentica”.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Ascolta la musica dedicata all’Imperatore da Le Voci degli Arcani.

Meditazione
Dall’alto di una collina vedo un vasto territorio estendersi in tutte le direzioni. Vedo campi coltivati e mandrie di bovini che pascolano tranquillamente. Sento di essere responsabile di ogni cosa che vedo e di avere sufficiente maturità per prendermi cura di tutto. Con grande serietà mi siedo su un trono tutto d’oro da cui posso scrutare l’orizzonte.
Mi concentro sui miei piedi che sono ben appoggiati al suolo e comincio a percepire l’energia della Terra che, vibrando, sale lentamente dalla pianta dei piedi, nelle caviglie, nelle gambe, su fino al bacino, nel busto, nella testa e nelle braccia.
Vedo questa energia salire come un flusso continuo di luce dorata scintillante. Allargo leggermente le braccia e permetto a questo flusso di energia dorata di uscire dalle dita delle mani per ritornare alla Terra. Il mio corpo è il canale di questa energia che lo attraversa continuamente.

Giovanni Pelosini
Musica di Giovannimparato / Immagine di Roberto Granchi

I Simboli della Maschera e il Profondo Sé

Il Simbolismo della Maschera

Scrive Friedrich Wilhelm Nietzsche (1844-1900) che “tutto ciò che è profondo ama la maschera” (Al di là del bene e del male), e questo concetto, a prima vista, sembra non conciliarsi con la comune idea di maschera, intesa come un velo superficiale che si distende sul volto per celarlo: sembrerebbe che la maschera sia più legata alla superficie piuttosto che alla profondità.
È tuttavia proprio in questa funzione essenziale ed archetipica della maschera che si spiega la frase: ciò che sta in superficie, infatti, cela quello che sta nelle profondità; l’entità profonda ha bisogno di una maschera per nascondere alla luce la sua vera essenza e per poter poi manifestarla al mondo visibile opportunamente filtrata.
Quindi la vera essenza non è identificata certamente con la maschera che appare, ma è con essa che si manifesta e che agisce nel mondo. Continua a leggere »

Studiare per sapere, sapere per capire, capire per giudicare

«Non pronunciare mai le parole:  “io non conosco questo, quindi è falso“. Bisogna studiare per sapere, sapere per capire, capire per giudicare.»

Narada Muni

Il monaco rishi Narada Muni dei testi puranici della tradizione induista è spesso raffigurato con il suo strumento musicale mentre canta le sue preghiere e viaggia in tutti i pianeti e soprattutto fra i “tre mondi” (Triloka) :  il mondo celeste,  il mondo della morte  (la Terra) e  il mondo inferiore.

Non a caso la frase del grande saggio indiano è citata in evidenza da Helena Petrovna Blavatsky nel primo volume del suo famoso Iside svelata. Nel 1877, anno della prima stesura della sua opera più famosa, la Blavatsky combatteva con coraggio una guerra personale contro i paradigmi positivisti imperanti e contro i pregiudizi, ribadendo, con le parole di Narada, un concetto, tutto sommato, condivisibile da tutti: non si può giudicare né vero né falso ciò che non si conosce.

Giovanni Pelosini

Il giorno più buio e il Sole dell’Estate

Si dice che l’ora più buia sia quella che precede l’alba. Non so se sia davvero così, ma certamente nel buio più profondo è l’origine della luce, così come nella piena luminosità si può trovare il germe dell’oscurità.
Ricordo di aver accettato un originale invito a Sorrento per una festa di compleanno di una cara amica nel luglio del 2006. C’era pochissimo traffico sulle autostrade italiane: le prime orde di vacanzieri si erano già in gran parte spostate nei classici luoghi di villeggiatura e la seconda più massiccia ondata non era ancora partita dalle città. Inoltre i Mondiali di Calcio vedevano la nostra squadra nazionale già qualificata per la semifinale e milioni di tifosi avevano rimandato la partenza per le ferie estive pur di assistere alla partita con la Germania: un incontro storico. Continua a leggere »

Perugia, 11-18 luglio 2010: Settimana Olistica del Benessere

La S.I.A.F. e il Comune di Lisciano Niccone (PG) organizzano

SETTIMANA OLISTICA DEL BENESSERE

11-18 Luglio 2010

Via S. Martino, 98 Lisciano Niccone (PG)

Informazioni e prenotazioni:  tel. 055.0516261 – 393.9153779 Continua a leggere »