Archivio del 3 giugno 2011

Trilussa: Ninna Nanna della Guerra

Ninna nanna, nanna ninna, er pupetto vò la zinna:

dormi, dormi, cocco bello, sennò chiamo Farfarello

Farfarello e Gujermone che se mette a pecorone

Gujermone e Ceccopeppe

che se regge cò le zeppe cò le zeppe

d’un impero mezzo giallo e mezzo nero.

Ninna nanna, pija sonno

ché se dormi nun vedrai tante infamie e tanti guai

che succedeno ner monno

fra le spade e li fucili de li popoli civili …

Ninna nanna, tu nun senti li sospiri e li lamenti

de la gente che se scanna per un matto che commanna;

che se scanna e che s’ammazza a vantaggio de la razza…

o a vantaggio d’una fede per un Dio che nun se vede,

ma che serve da riparo ar Sovrano macellaro. Continua a leggere »