Archivio del 5 luglio 2011

Danza della Terra, Canto Comanche

La Danza della Terra

Canto della Nazione Comanche

Ruota la terra, la terra sta ruotando.

Coloro che rifiutano di danzare vogliono morire.

Noi danziamo e la terra gira, la terra sta danzando.

Noi regoliamo le nostre vite sul Sole e sulla Luna: il loro volto è il nostro volto.

Con le mani teniamo alta la Luna.

Siamo figli degli alberi quando la Luna giace fra i rami.

Abbiamo occhi intatti, a sembianza d’uccello.

Noi cavalchiamo soli lungo la calda carezza del Sole.

Abbiamo un luogo in cui andare oltre la frangia dorata dei sogni.

In questo antico canto amerindiano si può leggere oggi tutta la struggente nostalgia per un mondo passato in cui l’uomo ancora si sentiva parte dell’universo e della natura, regolando la propria vita con i ritmi del Sole e della Luna, delle stagioni e dei sogni. Cielo e Terra, alberi e animali sono, con l’uomo, un unico essere vivente che ha sempre un luogo in cui andare, e che ha sempre un motivo per “essere”.

Giovanni Pelosini