Il Dio Alieno della Bibbia, l’Ultimo Libro di Mauro Biglino

Continua la ricerca di Mauro Biglino, che già aveva stupito con la pubblicazione delle sue prime traduzioni letterali dei codici masoretici dell’Antico Testamento. Questa volta l’autore approfondisce il racconto della creazione dell’uomo ipotizzando la manipolazione genetica del suo originale DNA, proseguendo con una nuova interpretazione del racconto dell’Eden. L’ipotesi della narrazione dell’antico contatto con civiltà extraterrestri si arricchisce di specifici riferimenti sull’origine dei Nefilìm (i mitici giganti), sul Ruàch degli Elohìm, sulla reale essenza degli Angeli, sui Cherubini intesi come macchine volanti chiaramente descritte, sul sorprendente sistema “radio” tramite il quale sembra che Yahwèh comunicasse con Mosè.

La straordinarietà di questo libro, come del precedente volume di Biglino, consiste nell’analisi letterale del testo originale ebraico e nella scrupolosa traduzione che non può non suscitare interesse, desiderio di cercare riscontri e ulteriori domande sulle origini della specie umana e della nostra stessa civiltà. L’autore evidenzia come nel racconto biblico, malgrado secoli di ricerche, ci siano ancora messaggi interpretabili in ambito non religioso che non sono stati ancora evidenziati o che sono stati ignorati e dimenticati.

Giovanni Pelosini

Su questo argomento si veda anche:



Lascia un commento