Archivio del dicembre 2011

Oroscopo 2012 Segno per Segno

I desideri e le speranze per l’anno nuovo si intrecciano con le preoccupazioni a causa della crisi economica; inoltre il 2012 evoca ormai le paure per alcune interpretazioni del calendario Maya. Come già ho scritto, non penso assolutamente che nel 2012 vedremo la fine del mondo, anche se certamente già da qualche anno stiamo assistendo al termine di “un” mondo, alla fine di un modo di essere. Le molte situazioni critiche in evoluzione stanno giungendo a punti cruciali, e l’umanità sta cominciando a comprendere come certi paradigmi siano ormai da cambiare. Nel grande cambiamento in atto ogni individuo è chiamato a prendere maggiormente coscienza di sé in relazione alla propria natura e al proprio temperamento.

PREVISIONI ASTRO-TAROLOGICHE 2012

Pur conoscendo i limiti di ogni previsione, che va intesa in modo probabilistico e mai assoluto, e quelli delle generalizzazioni astrologiche non personalizzate, ho analizzato i transiti planetari e i simboli dei Tarocchi, grazie ai quali traccio una breve sintesi segno per segno di come potrà svolgersi il 2012… ricordando sempre e comunque che ognuno può modificare la propria esistenza con le proprie scelte consapevoli, piccole e grandi.

Giovanni Pelosini

ARIETE

Un anno importante con Urano, ormai insediato stabilmente nella prima decade, che dona un grande senso di libertà: cominciate a esprimere voi stessi affermando la vostra volontà talvolta anche rivoluzionando la vostra vita, in ogni caso rinnovandola e iniziando un nuovo ciclo. Saturno finalmente allenta la pressione a partire dal 6 ottobre: vi sentirete come liberati da un peso che gravava sulle vostre spalle da circa tre anni con responsabilità e impegni gravosi, ultimamente soprattutto a carico della terza decade. Giove è un ottimo alleato dal 12 giugno in poi aumentando il grado di tolleranza, l’ottimismo, rendendo la vita un po’ più facile e piacevole, e anche Venere farà la sua parte da aprile ai primi di agosto, in settembre e in dicembre. Il vostro pianeta Marte segnala energia e fin troppo movimento in ambito lavorativo per i primi sei mesi dell’anno; in questo periodo fate attenzione a febbri e infezioni. Nel 2012 ci sono pochi dubbi che il mondo si stia schiudendo davanti a voi, consentendovi quelle realizzazioni finora negate. Continua a leggere »

Intuire (di Lorenzo F.L. Pelosini)

Ben ritrovati, amici! È passato un po’ di tempo, ma sono contento di essere di nuovo su questo blog. Nelle settimane trascorse senza questa piccola preziosa pagina di sfogo, avevo dimenticato quanto mi fosse utile condividere con voi i miei pensieri. Allora, oggi vorrei parlarvi, appunto, di un’intuizione che ho avuto. Immagino che quelli di voi che hanno letto Il Fantarealismo già conoscano le mie opinioni riguardo all’immaginazione e al suo ruolo “creazionistico”, ma oggi vorrei parlare dell’intuizione.

Di recente ho pensato ai grandi innovatori che hanno fatto la storia, geni appartenenti a tutti i campi della scienza, della politica, dell’arte, persone che avevano portato avanti con ostinazione propositi folli per tutta la vita. Continua a leggere »

L’Educazione del Cuore del Dalai Lama

La mia speranza e desiderio è che un giorno l’educazione formale presterà attenzione a ciò che io chiamo “Educazione del Cuore“. Proprio come diamo per scontato la necessità di acquisire la competenza nelle materie base accademiche, io sono fiducioso che verrà un tempo nel quale potremo dare per scontato che i bambini imparino, come parte del curriculum, gli indispensabili valori interiori: l’amore, la compassione, la giustizia e il perdono.

Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama, Premio Nobel per la Pace nel 1989 Continua a leggere »

I Tarocchi di Pelosini (di Federica Lessi)

Rassegna Stampa

(…) Dopo l’esordio nazionale a Bologna, casa del disegnatore Giuseppe Palumbo, le misteriose tavole esoteriche arrivano nel luogo dove sono state concepite. Pelosini, infatti, tarologo e studioso di simbologia e esoterismo, vive a Casale e lavora spesso con autori nostrani come I Santini Del Prete o Roberto Granchi. Per la sua ultima creazione “I Tarocchi della Spirale Mistica” ha incontrato il talento e la passione di Palumbo, illustratore di celebri fumetti come Martin Mystère e Diabolik. Ne sono nate 78 tavole per altrettante carte, edite da Lo Scarabeo, ciascuna con legenda declinata in sei lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, olandese) e il libriccino che le accompagna in cinque. Il soggetto di ogni carta segue l’iconografia tradizionale ma con un’interpretazione fumettistica e inquadrature dinamiche, secondo lo stile d’impatto del disegnatore. Unico invece il filo conduttore: la spirale, che si rintraccia costantemente nelle forme della natura e nelle opere maggiori dell’uomo, come mostrano gli studi e le scoperte di mistici, scienziati ed artisti di ogni epoca e civiltà, molti dei quali raffigurati nelle carte del mazzo. (…)

Federica Lessi, «Il Tirreno», 2 dicembre 2011

Le Lacrime del Ministro

Forse pecco di ingenuità, ma sono rimasto colpito dalle lacrime di Elsa Fornero del 4 dicembre 2011, che rappresentano comunque un fatto inedito per un ministro in una conferenza stampa, quasi come se vedessi la stessa Italia piangere, come nella scultura del Canova che commemora Vittorio Alfieri. Ho letto e ascoltato alcune banalità sull’argomento, purtroppo firmate da grandi nomi su grandi testate, e non vorrei aggiungerne altre né entrare nel merito dei provvedimenti o della loro valutazione politica. Mi limiterò quindi a fare considerazioni esclusivamente dal punto di vista simbologico e mitologico.

Santa Ildegarda di Bingen paragonava la pioggia all’energia vitale dell’anima che poteva scendere come lacrime dal cielo a benedire la terra quando era regolare, mentre la distruggeva soffocandone i germogli scendendo irregolarmente, a scrosci eccessivi alternati a lunghi periodi di siccità. Così, prosegue Ildegarda, l’uomo timorato scoppia in lacrime e si purifica con lo scorrere delle lacrime, energia vitale che sgorga dal suo stesso corpo. Continua a leggere »

Bologna, 17 dicembre 2011: Speciale Solstizio d’Inverno

Bologna Magica

Speciale Solstizio d’Inverno

Un percorso alla scoperta dei miti, riti e tradizioni

Previsioni zodiacali per il 2012

Sabato 17 dicembre 2011, ore 15.00/16.30

Bologna, Piazza Galvani

Info e prenotazioni: tel. 051.916750 – 348.8138815

Prenotazione obbligatoria

Continua a leggere »

Joker, il Matto di Batman, e suo Padre Gelataio

C’era una volta un ragazzo di 17 anni molto creativo che vendeva gelati nel New England nel periodo precedente la seconda guerra mondiale. Aveva fatto un disegno sul proprio giubbotto di pelle, e un bel giorno gli capitò di vendere un gelato a Bob Kane, il creatore dell’eroe dei fumetti Batman. Bob Kane rimase colpito dal disegno sul giubbotto e chiese chi lo avesse realizzato; il ragazzo rispose che lo aveva eseguito lui stesso, e, per questo motivo, fu chiamato a collaborare nello studio grafico che sarebbe presto diventato famoso per la produzione del celebre fumetto.

Quel giovane gelataio si chiamava Jerry Robinson, e contribuì alla creazione e al successo di molti personaggi della saga di Batman, fra i quali l’amico di tante avventure Robin, l’impagabile maggiordomo Alfred, e il feroce nemico Due Facce. Ma soprattutto Jerry Robinson è il padre del “cattivo” più originale e riuscito delle storie di Batman: Joker.

Il personaggio di Joker fu disegnato per anni da Robinson, da Bill Finger e dallo stesso Bob Kane, assumendo sempre più il ruolo del Matto dei Tarocchi, del Jolly delle carte, del buffone che si improvvisa criminale senza mai perdere il gusto dello sberleffo, dello scherzo, della sfida alla normale logica. Joker è capace di dare fuoco a milioni di dollari in banconote, perché lui non fa il criminale per arricchirsi, e nemmeno per smania di potere: lo fa per puro divertimento e per essere assolutamente fuori dagli schemi, per essere il degno rappresentante del caos che irrompe a scompaginare l’ordine costituito. Joker assume il ruolo, tutto sommato necessario, di chi porta lo straordinario nei contesti ordinari, di chi porta il senso profondo del gioco nella seriosità della vita. Non si possono apprezzare le storie di Batman, serio tutore dell’ordine sempre vestito di nero, per altro privo di senso del ridicolo nel suo costume da pipistrello, senza un tale originale “cattivo”, meraviglioso nella sua eterna, ma soprattutto autentica, variopinta risata sarcastica.

Il talento creativo di Jerry Robinson, nato a Trenton, New Jersey, il primo gennaio 1922, si è spento il 10 dicembre 2011, poco prima che l’artista festeggiasse 90 anni, ma la sua creatura Joker continua e continuerà a chiedere a ogni serioso sostenitore dell’ordine il perché della sua mancanza di senso dell’umorismo: “Perché sei così serio?

Giovanni Pelosini

 

  • Sull’argomento vedi anche:

Il Matto, eterno viandante

Il Matto dei Tarocchi sul Sentiero

Elogio della Follia di Nettuno

 

 

 

 

L’Antica Arte dei Tarocchi al Lions Club di Piombino

Ho avuto di recente il piacere e l’onore di essere ospitato dal Lions Club di Piombino (Distretto 108) come relatore per una conferenza dal titolo L’arte antica dei Tarocchi, iconografia e simbolismo.

La secolare storia dei Tarocchi, la loro origine squisitamente italiana, la loro cultura, l’arte che ha accompagnato i loro simboli dal Medio Evo ai giorni nostri hanno suscitato interesse nell’attento pubblico, e sono state numerose le domande durante tutta la serata conviviale. Continua a leggere »

La Birra: Origine, Mitologia, Alchimia

Origini della Birra

Fra le bevande più antiche e leggendarie la birra sembra essere forse la più conosciuta e diffusa nel mondo. Non è facile dire dove sia nata la birra, dal momento che ne parlano sia i bassorilievi sumeri, sia le iscrizioni e i papiri egizi, e che addirittura c’è chi rammenta un’antica tradizione azteca di produzione di birra (dal mais) ed una cinese (dal riso). Una tavoletta sumera di 5600 anni fa ci informa sugli usi anche medicinali della birra: “Quando la bevo sto benissimo: l’umore è allegro, il cuore contento e il fegato felice”. Alla felicità si ispirano anche un’antica iscrizione egizia: “Colma di birra è la bocca dell’uomo felice”; e la seguente frase attribuita a Benjamin Franklin: “La birra è la prova che Dio ci ama e vuole che siamo felici”. Continua a leggere »

Livorno, 8-18 dicembre 2011: La Casa dell’Arte e i suoi Amici

Galleria Il Melograno

La Casa dell’Arte e i suoi Amici

Opere visive, Installazioni, Performances

Fabrizio Giorgi, I Santini Del Prete, Enrico Mori, Bruno Sullo, Mauro Andreani, Paolo Bottari, Sandro Bottari, Eraldo Ridi

Livorno, via Marradi 62-68

8-18 dicembre 2011

Orario: 9,30-13 e 16-20 (lunedì mattina esclusa)

Info: tel. 0586.578592

Inaugurazione: giovedì 8 dicembre, ore 18

Performance Andreani-Bottari

Sabato 17 dicembre, ore 18 Continua a leggere »