Archivio del 14 Ottobre 2018

Cecina, 2-3-4 novembre 2018: Raccontandoci, OLTRE

Comune di Cecina, Aruspicina

Raccontandoci

“OLTRE”

Indagare per conoscere

 

Incontri con gli autori

ideati e condotti da

Giovanni Pelosini

 

Cecina, Palazzetto dei Congressi, Piazza Guerrazzi

2-3-4 novembre 2018, ore 21

 

Francesco Albanese

Gerardo Lonardoni

Claudia Cinquemani

 

Info: tel. 347.0328639

INGRESSO LIBERO

 


PROGRAMMA

  • Venerdì 2 novembre 2018, ore 21

FRANCESCO ALBANESE, “CONOSCERE IL SENSO NASCOSTO DELLA VITA

Autore del libro “Perché mi capita“, il pensiero quantistico applicato alla psicologia quotidiana, alla mente, alla coscienza, alla legge di attrazione, alle credenze, al Karma e al libero arbitrio, a come veramente creare la realtà.

  • Sabato 3 novembre 2018, ore 21

GERARDO LONARDONI, “CONOSCERE IL DESTINO E IL SENSO DELLA DIVINAZIONE

Autore del libro “La via del sacro“, alla ricerca del significato dei simboli occidentali e orientali, sulle tracce di antiche conoscenze tradotte negli edifici delle cattedrali medievali e nel linguaggio iconografico, per comprendere il senso del destino e della possibilità di interpretarlo.

  • Domenica 4 novembre 2018, ore 21

CLAUDIA CINQUEMANI, “CONOSCERE L’ALDILÀ NEI MITI E NEI SIMBOLI

Autrice del libro “Guida alla Maremma insolita e misteriosa“, guida per i pellegrini dei simboli e delle tradizioni toscane e non solo, alla ricerca dei misteri nascosti nelle antiche pietre e delle nostre origini culturali.


Continua la serie dei grandi appuntamenti sulle tematiche di frontiera già affrontate negli anni da “AREA 23”, la coraggiosa area tematica di tutte le edizioni dei Festival della Letteratura di Cecina.

Adesso andiamo “OLTRE”

Per andare sempre “oltre” i limiti e i confini del noto, per raggiungere quel non-luogo dove si incontrano tutti i sentieri di conoscenza, e dove si seguono le tracce del misterioso passato dell’uomo e si indaga sul futuro della nostra specie… dove non ci si accontenta dell’ordinario e si sceglie di camminare sui sentieri dello straordinario.

Attraversiamo i confini,

Giovanni Pelosini