Archivio del Ottobre 2010

Ferro Ledvinka: Video del Convegno di Firenze (2010)

Interviste a

Gioacchino Allasia, Roberto Marocchesi, Giovanni Pelosini

e spezzoni di una conferenza dello stesso Ferro Ledvinka nel video del Convegno

Ferro Ledvinka: Riflessi di un grande pioniere

Salone dei Duecento – Palazzo Vecchio, Firenze

Sabato 18 settembre 2010



Continua a leggere »

Cecina, 23-24 ottobre 2010: Meditazione Zen – Aforisma sulla Meditazione

Introduzione al Buddhismo Zen

Incontro di Meditazione

Sabato 23 ottobre , ore 15.00

Domenica 24 ottobre, ore 15.00

Dojo Zen Gyosho

Cecina (LI), Via Ticino 10

Info: tel. 366.4197465 Continua a leggere »

23 ottobre 2010: Meditazione a Distanza sulla Luna Piena di ottobre

PENSIERO POSITIVO E MEDITAZIONE COLLETTIVA A DISTANZA

Sabato 23 ottobre, ore 22.00 – 22.30

Ovunque voi siate Continua a leggere »

Affinità Ariete Gemelli

La felice posizione di sestile, anche in assenza di probabili posizioni rilevanti di Venere e di Mercurio, rende potenzialmente buona l’affinità della coppia Ariete-Gemelli. Il carattere franco e spontaneo arietino ben si addice alla vivacità dei Gemelli, i quali, così come sono attratti dalla semplicità autentica del partner, lo affascinano con la loro tipica capacità affabulatoria. All’Ariete, infatti, generalmente piace la giovanile esuberanza del Gemelli, la sua leggerezza, le sue innocue bugie, eppure la cronica mancanza di chiarezza alla lunga lo può stancare, specialmente quando l’intelletto gemellino vola in modo troppo astratto e aereo per l’Ariete. Per contro può capitare che le fiamme del Fuoco arietino siano troppo ardenti per il Gemelli. Sul piano pratico è forse l’Ariete che ha più capacità, ma un certo disordine organizzativo tipico di entrambi i segni (anche se  di diversa natura) potrebbe gravare sulla coppia a lungo termine. Sul piano intellettuale e affettivo invece l’intesa è spesso eccellente, proprio come se il Fuoco dell’Ariete trovasse nutrimento nell’Aria del Gemelli; ed anche su quello sessuale il calore del primo può ravvivare la particolare inventiva del secondo.

Giovanni Pelosini

Castagneto Carducci, 22-24 ottobre 2010: III Congresso Astrologia Umanistica

Eridano School organizza

III Congresso Astrologia Umanistica

I mille volti di Venere: desiderio, attrazione, valori, amore, benessere e scelta

Marina di Castagneto Carducci (LI)

Hotel I Ginepri

22-24 ottobre 2010

Informazioni e prenotazioni: tel. 0123.40260

Relazioni, tavole rotonde, ospiti, interazioni fra docenti, relatori e pubblico… interpretazione e approfondimento del secondo pianeta personale e uno degli archetipi nucleo centrale della astropsicologia; in un luogo che si è dimostrato particolarmente adatto alla riflessione e all’approfondimento dell’Astrologia, forse perché era un antico sito etrusco, popolo attento a tutto ciò che era esoterico, e che senza dubbio conosceva e utilizzava l’astrologia come disciplina iniziatica. Continua a leggere »

Il Futuro del Mondo e la Moltitudine Inarrestabile

Paul Hawken racconta di aver tenuto centinaia di conferenze sull’ambiente, sentendosi ogni volta “come un funambolo alla ricerca dell’equilibrio perfetto” (Moltitudine inarrestabile, Ed. Ambiente, 2009). Infatti, tutti vogliono sapere quale futuro può avere l’umanità e il pianeta, ma è difficile anche per un esperto conferenziere non deprimere il proprio pubblico parlando di pessimistiche previsioni scientifiche sull’ambiente e sulla stessa sopravvivenza dell’uomo. Ma l’aver incontrato migliaia di persone impegnate singolarmente e in gruppi a favore dell’ambiente e dei diritti umani ha fornito a Hawken un nuovo originale punto di vista: le organizzazioni impegnate nel campo dello sviluppo sostenibile, dei cambiamenti climatici, della povertà, della deforestazione, della protezione della diversità biologica, delle risorse idriche, dei diritti umani sono sorte in modo spontaneo in tutto il mondo e sono innumerevoli. Le persone che semplicemente hanno “dedicato le loro esistenze a cercare di salvaguardare la natura e a difendere diritti” sono una moltitudine inarrestabile che rappresenta una risposta planetaria che infonde fiducia. In questo video l’autore spiega come è nato il più grande movimento del mondo, e perché nessuno se ne è accorto… per ora.

Giovanni Pelosini

I Magici Numeri di Fibonacci

Fibonacci, dai Numeri ai Simboli

Il vero cognome di Leonardo era probabilmente Bigollo, ma questo personaggio è conosciuto come Leonardo Pisano (dal nome della sua città) oppure Leonardo Fibonacci, cioè “figlio di Bonaccio“. Nacque intorno al 1170, ma niente si sa a proposito della sua morte, come spesso accade per i personaggi più affascinanti della storia. Viaggiando con il padre, ispettore di dogana in Algeria, venne in contatto con la civiltà islamica, che, in quel periodo, era la principale erede della cultura classica: in particolare, gli arabi erano riusciti non solo a conservare, ma anche ad arricchire con elementi indiani e forse cinesi le conoscenze matematiche del mondo antico, in un periodo in cui l’Europa subiva le conseguenze anche culturali della lunga crisi seguita alla caduta dell’Impero Romano. Fibonacci divenne un matematico di talento e, dopo aver appreso la cultura matematica dagli eruditi islamici, la importò in Occidente, rielaborando personalmente l’aritmetica e l’algebra di Al-Khuwarizmi ed anticipando di quasi tre secoli l’introduzione divulgativa e massiccia in Europa dell’uso delle cifre arabe e della numerazione posizionale indiana. Nel 1202 pubblicò a Pisa il Liber Abbaci in cui, oltre a dare accurate spiegazioni matematiche di carattere mercantile e monetario, propose il cosiddetto “problema dei conigli“, aprendo la strada a una particolare speculazione mistica e filosofica sulla geometria sacra e sulla simbologia esoterica. Continua a leggere »

Recensione sui Tarocchi della Foresta Magica (di Hope Ballard)

I Tarocchi della Foresta Magica

di Hope Ballard

I Tarocchi della Foresta Magica de Lo Scarabeo sono stati pubblicati per la prima volta in Cina nel 2005 e distribuiti negli Stati Uniti da Lewellyn nel luglio del 2008. Nella descrizione del mazzo si chiede “Chi può resistere al fascino capriccioso delle creature adorabili che si trovano all’interno di questo attraente Tarocco?” Beh, io per prima non posso resistere. Ho trovato questo mazzo, mentre ero alla ricerca di un mazzo con gli animali e me ne sono innamorata immediatamente. L’opera d’arte di questo bel mazzo è di Leo Tang e il libretto di istruzioni è stato scritto da Giovanni Pelosini; lo rammento perché questo è uno dei migliori libretti di accompagnamento che io abbia mai letto. Il libro è tradotto in inglese, italiano, spagnolo, francese e tedesco e anche i neofiti di tarologia saranno in grado di leggerlo e cominciare bene ad imparare a leggere le carte. Esso fornisce anche un nuovo metodo di interpretazione chiamato l’Oracolo della Foresta, che è uno schema a forma di albero con le posizioni delle Radici (il passato), del Tronco (la probabile evoluzione della situazione presente), dei Rami (condizioni favorevoli), dei Rami Secchi (ciò che può essere eliminato), e delle Foglie (la sintesi). Continua a leggere »

San Vincenzo, 22-24 ottobre 2010: Spirit and Touch

Salute del corpo, della mente, dello spirito

Spirit and Touch

Incontri, workshop, yoga, meditazione, terapie, concerti, musica e danza, alimentazione naturale e vegan

22-23-24 ottobre 2010

San Vincenzo, Riva degli Etruschi, Via della Principessa, 120

PROGRAMMA

  • Venerdì 22 ottobre 2010

ore 15.00: arrivo e registrazione

ore 18.00: Presentazione dell’evento

ore 18.30: Intevento di Giorgio Cerquetti

ore 19.30: cena

ore 21.30: Concerto di Giovanni Imparato con i Tammumba Continua a leggere »

Busto Arsizio, 16-17 ottobre 2010: Scuola di Numerologia

Scuola di Numerologia

I Livello

con Guido Rossetti

Sabato 16 e Domenica 17 ottobre 2010

ore 9.30-18.30

Busto Arsizio (VA), Via Cà Bianca, 34 bis Continua a leggere »

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Leggi tutto

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close