Archivio del Marzo 2011

Il Sole dei Tarocchi sul Sentiero (Aurei Sentieri, 19)

Il Sentiero del Sole è la strada di tutti i suoi figli che camminano insieme con innocente fiducia.
Qui non mancherà mai l’energia per andare avanti, né il coraggio per essere sinceri fino in fondo, con se stessi e con gli altri.
Su questa strada è conveniente camminare in compagnia, in coppia o in gruppo, sempre allegramente ed in fraternità.
Il Sentiero del Sole è quello percorso dal flusso di energia vitale, ed a questo è sufficiente affidarsi per la naturale evoluzione dell’essere.
Nell’aria limpida la vista arriva lontano e scorge ogni pietra su cui posare il piede in sicurezza; nello stesso modo sono evidenti le mani tese ed aperte dei compagni di viaggio in amichevole saluto.
Sul Sentiero del Sole si comprende chiaramente quale sia la direzione del cuore, e la si segue senza timore.

Giovanni Pelosini

Ancona, 27 marzo 2011: Astrologia di Saturno

Associazione Culturale Il Risveglio

I Pianeti di Transizione

Saturno, Libertà e Responsabilità

Nazzarena Marchegiani

Domenica 27 marzo 2011, ore 10.30-18.30

S. Maria Nuova (AN)

Informazioni: tel.  339.6090320 Continua a leggere »

Astrologia di Venere: Significati, Simboli, Mito

I mille volti di Venere: desiderio, attrazione, valori, amore, benessere e scelta

III Convegno di Astrologia Umanistica e Psicologica

Castagneto Carducci, 23 ottobre 2010

Conferenza di Giovanni Pelosini

Venere: Angelo o Demonio? Continua a leggere »

Rimini, 24 marzo 2011: Numerologia e Fortuna

Conferenza di Guido Rossetti

Numerologia e Fortuna

Giovedì 24 marzo, ore 20.30 – 23.00

Rimini, Sala degli Archi, P. Cavour

La fortuna, per il numerologo Rossetti, è la forza invincibile che accompagna coloro che vanno incontro al loro destino. Il tema della fortuna è stato spesso confuso con il caso, il futuro o la fortuna al gioco; in realtà la fortuna ha leggi ben precise che si possono comprendere con l’antica disciplina della numerologia.

Guido Rossetti è stato fin dagli anni ’90 il primo ricercatore a interpretare e a descrivere i numeri come Archetipi, in accordo con i principi di C. Gustav Jung, di James Hillman e di Marie Louise Von Franz. Il suo intento è di divulgare attingendo a basi scientifiche l’antica disciplina dei numeri, sforzandosi di coniugare tradizione e scienza. Da anni tiene consulti individuali, conferenze e corsi nelle principali città italiane. È autore di varie pubblicazioni, tra cui Le Carte dei Numeri (Edizioni Il Punto d’Incontro).Dal 2000 è formatore ed esperto in PNL (programmazione neurolinguistica) e ha seguito una formazione come Life Coach con NLP Italy, scuola certificata da R. Bandler, creatore del metodo.

Tarocchi Telefonici: Cosa ne Penso

Introduzione alla Cartomanzia (9)

Tarocchi al telefono

Spesso mi chiedono cosa penso dei consulti a distanza e per telefono. La mia risposta è che incontrarsi di persona è certamente più funzionale perché si può instaurare più facilmente un rapporto di fiducia importante per mantenere il contatto psichico a buoni livelli. Però la cosa più importante è che, in ogni caso, ci sia una domanda che abbia il ruolo di input, un quesito specifico che apra la porta dell’inconscio. Nell’universo dell’inconscio lo spazio e il tempo hanno un valore molto relativo, per cui la distanza fisica non è così importante quanto quella psicologica; la comunicazione si può svolgere magnificamente anche per telefono, così come potrebbe essere mediocre durante un incontro tradizionale: il fattore energetico è quello più determinante e quello da considerare maggiormente, così come in ogni tipo di rapporto umano di relazione. Certamente per il cartomante telefonico la difficoltà ad entrare in contatto con il richiedente aumenta, ma forse può essere più facile essere distaccato emotivamente e quindi operare come un buon “traduttore” del messaggio delle carte.

Giovanni Pelosini

San Marino, 26-27 marzo 2011: Olii Essenziali e Aromaterapia

IMDON presenta

Vittoria Fornari

Seminario monotematico Naturopatia Olistica

Olii essenziali e Aromaterapia

Sabato 26 marzo e domenica 27 marzo 2011, ore 9-19

San Marino, Via XXVIII luglio 211, Borgo Maggiore, int. 13

Info e prenotazioni: tel. 334.8757054 / 339.4080247 Continua a leggere »

Carrara, 19 marzo 2011: Luna Piena in Perigeo

Alle 19.11 del 19 marzo 2011 si verifica il Plenilunio di questo mese, appena un paio di giorni prima dell’Equinozio di Primavera. Un evento reso raro però dalla posizione particolare del nostro satellite: la Luna percorre, infatti, un’orbita intorno alla Terra di forma ellittica, trovandosi di volta in volta un po’ più lontana (Apogeo) o un po’ più vicina a noi (Perigeo), e il 19 marzo, alle 20.15, è proprio al Perigeo, la distanza minima dal nostro pianeta. La quasi precisa concomitanza dei due fenomeni non si verificava dall’8 marzo 1993, anche se la Luna Piena era stata molto vicina anche il 12 dicembre 2008. Continua a leggere »

Milano, 26 marzo 2011: Astrologia Oraria con Erik Van Slooten

CIDA

SEMINARIO DI ASTROLOGIA ORARIA

Erik Van Slooten

Sabato 26 marzo 2011

Milano, Via Solari 11

Info e prenotazioni: tel. 0332.223770 – 348.4434824

Programma

Dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 14.00/14.30 alle 17.00/17.30.

La prenotazione è obbligatoria. Continua a leggere »

La Bandiera Tricolore Italiana

I Tre Colori Simbolo dell’Unità d’Italia

Il 17 marzo 2011 ricorre il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Dopo la Seconda Guerra d’Indipendenza e la positiva conclusione dell’avventura garibaldina nel meridione, una serie di plebisciti e alcune favorevoli circostanze di politica internazionale avevano di fatto riunito quasi tutto il territorio nazionale sotto la monarchia del Regno di Sardegna. Fu così che nel 1861 fu finalmente possibile proclamare la nascita del Regno d’Italia, simbolicamente riunito sotto la bandiera tricolore verde, bianca e rossa con lo stemma dei Savoia al centro. È interessante notare, come fece rilevare Marcello Sladojevich in occasione delle celebrazioni del bicentenario del vessillo, che il decreto di Vittorio Emanuele II che fissava in modo definitivo e preciso le posizioni dei colori, le loro dimensioni, le forme dell’asta ed ogni altro particolare della bandiera italiana risale al 25 marzo 1860, addirittura un anno prima di quello della proclamazione del Regno d’Italia. Continua a leggere »

Ouspensky: Simboli e Dogmi

I simboli, con ogni evidenza, non sono fatti per tradurre quelle che siamo soliti definire ‘verità scientifiche’; restano elastici, vaghi ed ambigui per natura, come le sentenze degli oracoli, in quanto la loro funzione essenziale consiste nello svelare i misteri, lasciando allo spirito tutta la sua libertà. Sotto questo aspetto c’è un abisso fra il simbolo e il dogma. Quest’ultimo si presta all’indottrinamento tirannico; è lo strumento di una disciplina intellettuale rigida ed assoluta, come la intendono le chiese, le scuole e le sette. Il simbolo invece favorisce l’indipendenza a scapito delle ortodossie dispotistiche; non c’è da stupirsi perciò che tutte le iniziazioni ne abbiano fatto uso, in quanto esso soltanto permette di sottrarsi alla schiavitù delle parole e delle formule, per giungere al reale affrancamento del pensiero. (…) La conoscenza occulta non si comunica né con i discorsi né con gli scritti; la si può conseguire unicamente con la meditazione: per scoprirla è necessario rientrare in se stessi e si ingannerebbe chi la cercasse fuori di sé. Questa è l’interpretazione che bisogna dare al ‘Conosci te stesso’ di Socrate.

Piotr Demianovic Ouspensky, Il simbolismo dei Tarocchi (A new model of universe, 1911)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Leggi tutto

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close