Archivio del 11 novembre 2010

Affinità dello Zodiaco fra Toro e Scorpione

La particolare posizione del segno del Toro e di quello dello Scorpione fa sì che i due si fronteggino nello Zodiaco in una dialettica che coinvolge idealmente le simbologie dei pianeti Venere e Marte. Il mito ci insegna che Venere e Marte si amarono con grande passione, e non è un caso che ancora oggi si usino i glifi dei due pianeti anche in biologia per indicare simbolicamente il femminile e il maschile. Dal punto di vista teorico la coppia sembrerebbe funzionare bene, ma nella pratica il connubio non è sempre idilliaco, anzi risulta spesso problematico, perché in fondo i due segni hanno una visione del mondo molte volte opposta. Il rapporto a due può avere possibilità di riuscita solo se la sensualità naturale e la, tutto sommato, semplice ricerca del piacere del Toro trova una corrispondenza con la sessualità carnale e complessa dello Scorpione. In altre parole è soprattutto la passione che può unire i due nel caso in cui le loro diverse modalità di interagire risultino armoniosamente complementari; la qual cosa non è molto comune e risente in gran parte proprio dalla posizione di Venere e di Marte nei temi natali. Nella maggior parte dei casi però laddove il Toro cerca sicurezza e benessere negli affetti, lo Scorpione potrebbe rispondere con il fascino sottile dell’intreccio amoroso; mentre al bisogno scorpionico di ricerca, di profondità e talvolta di provocazione  si contrappone una difesa forte di tutto ciò che il Toro ritiene essere parte del concetto di una consolidata “zona di sicurezza”. Così, mentre il Toro ha fama di essere prudente, lo Scorpione in genere ama la trasgressione anche spericolata e qui si scontrano le due filosofie.

Giovanni Pelosini