I Tarocchi Aurei – Recensioni (3)

(….) I Tarocchi sono immagini che parlano alla parte più profonda della coscienza e, secondo l’autore, chiave per risvegliare le capacità più nascoste dell’uomo, per trascendere i limiti dello spazio e del tempo.
Il volume espone l’affascinante e originale teoria che pone in relazione i Tarocchi con il più antico alfabeto conosciuto derivato dai geroglifici egizi, con i miti degli antichi dei ed eroi, con i pianeti e i segni zodiacali (….)
(….) Il volume presenta immagini bellissime e inedite che si ispirano ad antichissimi simboli.
(….) Analizza punto per punto la straordinaria connessione che esiste, a livello di origine e di linguaggio, tra l’antico alfabeto, i tarocchi ed i miti delle divinità e degli eroi. Partendo dal fantastico mondo delle immagini dei tarocchi, l’autore giunge ad una vera e propria rappresentazione della storia del mondo e della vita, dove tutto si trasforma, dove ogni cosa nasce e muore e, infine, dove niente avviene per puro caso (….)

«IL TIRRENO», 24/3/1998, 26/3/1998, 30/1/1999

I Tarocchi Aurei

Un Parco di Autori al Via (di Joselia Pisano)

“Un Parco di Autori” al via con Flavio Oreglio

Taglio del nastro per il 1° Festival Letterario della Costa Etrusca. A Cecina, cultura e divertimento dal 4 all’8 agosto 2010

di Joselia Pisano

Firenze, 03/08/2010 – Ultimi preparativi in vista della cerimonia di apertura di “Un Parco di Autori”, il festival letterario ad ingresso gratuito che dal 4 all’8 agosto animerà le serate della costa etrusca. Il parco di Villa Guerrazzi di Cecina, ospiterà per cinque giorni Big del mondo dello spettacolo, scrittori di fama internazionale e giornalisti, in un contenitore di eventi tutto da scoprire. Continua a leggere »

I Tarocchi Aurei sul mensile Olis: Recensioni (2)

I Tarocchi Aurei

di C. Rod.

Il gioco dei Tarocchi non è altro che un “gioco di ruolo“. La moderna interpretazione è di Giovanni Pelosini, studioso di simbologie occidentali e orientali e cultore di astrologia. E I Tarocchi Aurei, frutto di quattro anni di ricerche e di “una vita di riflessioni“, rappresentano la formalizzazione di questa teoria, che coniuga la ricerca scientifica con l’esoterismo alla ricerca delle nuove regole del gioco.
Secondo Pelosini i Tarocchi non vanno utilizzati semplicemente come strumento di previsione del futuro, ma e soprattutto essi rappresentano una chiave di lettura della realtà parallela. Non più avveniristica, non solo virtuale. “Essi sono la rappresentazione della storia del mondo e della vita, di questa realtà che a noi appare essere tutta la realtà quando ne è soltanto un’indistinta proiezione….
(….) Il mazzo allegato al libro è tratto dalle tavole originali del pittore Roberto Granchi che, per elaborarlo, ha lavorato sulle teorie dell’autore. Le immagini, inedite, vengono definite “auree” in virtù delle loro “divine” proporzioni. Rettangoli di altezza 1 e di base 1,618, la stessa scala utilizzata da Luca Pacioli, Leonardo da Vinci e Fibonacci nei loro studi. La medesima “divina proporzione” sfruttata dagli antichi egizi, o da non si sa chi, per edificare la grande piramide di Giza.

C. Rod. «OLIS», n.26 Anno IV, 1997

Si parla di astrologia all’hotel “I Ginepri” (Il Tirreno, 21/10/2009)

L’eterno fanciullo, il messaggero o l’accompagnatore nel regno dei morti. Mercurio, il giovane coi calzari alati, comunicatore per eccellenza, è al centro del convegno di astrologia che si tiene da venerdì prossimo a domenica all’hotel “I Ginepri“. Promosso dalla scuola di Torino EridanoSchool, l’appuntamento per astrologi e curiosi è il secondo congresso nazionale di astrologia umanistica, organizzato anche grazie al supporto di un docente della scuola, Giovanni Pelosini. Continua a leggere »

Atti del I Congresso Eridano School (Astrolibri-Magazine ENEL, ottobre 2008)

ATTI DEL 1º CONGRESSO ERIDANO SCHOOL

Autore: AA. VV.
Eridano School
Anno: 2008
Pagine:215

Il Congresso verteva su “Il maschile e il femminile nell’individuo e nella coppia“, argomento che ha dato vita a un acceso dibattito nel corso della tavola rotonda di sabato mattina, a testimoniare quanto le problematiche connesse siano straordinariamente sentite da tutti noi. L’argomento è stato sviscerato dalle più diverse angolazione, compresa quella iconografica proposta dal bravissimo Giovanni Pelosini, ma è talmente vasto che lascia spazio a ulteriori approfondimenti e spunti di riflessione. Il mito della Grande Madre è tornato più volte in diverse relazioni, si è parlato anche di Eris, il possibile pianeta transplutoniano recentemente avvistato dagli astronomi, di donne viste dagli uomini, di temi integrati. Particolarmente curiosa e divertente è stata la relazione di Manuela Fasoli, ex sciatrice della Nazionale italiana, sull’integrazione tra maschile e femminile nei temi appunto degli sciatori.

Grazia Bordoni

«Astrolibri – Magazine ENEL», ottobre 2008

Syusy fa il pieno con “Dio è nato donna” (Il Tirreno, 6/5/09)

Tutto esaurito per l’incontro avvenuto alla biblioteca comunale di Cecina con Syusy Blady di RAI3 (Turisti per caso). La Blady presentava il suo dvd Dio è nato donnadi enorme successo nazionale: infatti è stato proiettato il filmato molto interessante e piacevole, il tutto accompagnato dalla simpatia dell’autrice. L’incontro, organizzato dall’associazione culturale Aruspicina e moderato da uno dei suoi soci, Giovanni Pelosini, è iniziato alle 18.30 e terminato verso le 21 per le molte domande del pubblico incuriosito dall’argomento di ricerca. Continua a leggere »

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Leggi tutto

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close